CHIUDI [X]
 

Fossacesia, commemorati i tre poliziotti precipitati a largo con il loro aereo

Ieri un elicottero del reparto Volo ha lanciato in mare un fascio di fiori

L'elicottero che lancia i fioriFOSSACESIA - Sentita e partecipata manifestazione quella con cui sieri sono stati ricordati sul Lungomare Sud di Fossacesia Marina, i tre agenti di polizia precipitati a largo di Fossacesia l'11 maggio 2005. Davanti al monumento che indica il punto preciso in cui, a cinque miglia dalla costa, fu ritrovato l'aereo P68 Observer, sono stati ricordati l'ispettore Maurizio Formisano, 37 anni, l'assistente Fabrizio Di Giambattista, 33 anni, secondo pilota, e l'agente scelto, specialista di bordo, Valerio Valentini, 30 anni.

"Il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, - ha dichiarato il Comune - con gli assessori Maura Sgrignuoli, Giovanni Finoro e la consigliera comunale Ester Sara Di Filippo, hanno accolto per la cerimonia commemorativa i parenti delle tre vittime, il prefetto di Chieti, Armando Forgione, il questore di Chieti, Francesco De Cicco, il colonnello Ettore Rossi, comandante dell'11° reparto Volo della polizia di Stato di Pescara. Presente una nutrita rappresentanza del personale del reparto Volo, della polizia di Stato e dell'associazione nazionale di polizia di Stato delle sezioni di Chieti e Vasto. Nello specchio d'acqua antistante, l'equipaggio di un elicottero del reparto Volo, ha lanciato in mare un fascio di fiori".

"La sciagura avvenne nel corso di un volo di routine, - ha ricordato l'amministrazione comunale - di quelli programmati mensilmente con le capitanerie di Porto per il controllo delle acque. Per tre giovani agenti in servizio a Pescara si trasformò nel loro ultimo viaggio. Il bimotore a bordo del quale avrebbero dovuto compiere una ricognizione di non più di due ore, da Pescara alle isole Tremiti, si inabissò in mare. Su iniziativa dei parenti delle vittime, della polizia di Stato, del sindaco Enrico Di Giuseppantonio, fu eretto un monumento sul lungomare della Marina, in ricordo degli aviatori".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi