CHIUDI [X]
 
Paglieta   Attualità 18/04

Paglieta, al via la cattura e l’abbattimento dei cinghiali

Sindaco Graziani: «La sicurezza dei cittadini è un obiettivo primario»

Il sindaco di Paglieta, avv. Ernesto Graziani, ha firmato l’ordinanza sindacale con cui si autorizza l’abbattimento dei cinghiali nel territorio comunale. L’ordinanza, immediatamente esecutiva, è stata emessa dopo il parere favorevole dell’ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che il Comune aveva interpellato , per avere il via libera così da avviare il provvedimento di abbattimento dei cinghiali, la cui presenza rappresenta una vera emergenza anche nel comune di Paglieta. Della richiesta formulata all’ispra erano stati informati: la Regione, il Prefetto e l’ATC competente territorialmente.

«La sicurezza dei cittadini», afferma il sindaco Graziani, «è un obiettivo primario dell’Amministrazione comunale. All’ufficio competente vengono comunicati avvistamenti, con sempre maggiore frequenza, di ungulati selvatici allo stato brado ed in branchi non solo nelle aree rurali, ma anche nelle zone periferiche e nel centro abitato del Comune di Paglieta; oltre agli avvistamenti sono pervenute segnalazioni di danni prodotti dagli stessi cinghiali sia a cose che a terreni agricoli.

La recente presenza di questi mammiferi selvatici, soprattutto nelle ore serali», aggiunge il primo cittadino, « è stata indicata su fondi agricoli ubicati nelle seguenti zone: contrada Piano la Barca, in particolare all’interno del plesso ex “Istituto Agrario”; contrada Pedicagne di Colle Martino, ex “Fornace; contrada Colle Caringi;contrada Prangiarella; contrada Marraone; contrada Turaglie; contrada Boccagrande e contrada Petrino. La loro invasione, nelle zone su citate, è fonte di pericolo anche per la circolazione stradale e, quindi, un rischio per la pubblica incolumità.

Il loro avvistamento genera tensione e spavento nella cittadinanza, a causa della mole e della aggressività degli animali selvatici, che possono divenire vettori potenziali di specifiche malattie infettive, poiché la loro proliferazione non è controllata ed è sempre più frequente il loro avvicinamento ai luoghi abitati, alle attività economiche/artigianali e il contatto con l’uomo. Mi auguro», conclude il Sindaco, «che questo provvedimento possa offrire una risposta efficace alla preoccupazione della mia comunità». Le modalità di prelievo o abbattimento selettivo saranno a cura della polizia provinciale di Chieti e il servizio di polizia locale, per quanto di propria competenza, provvederà alla massima collaborazione per l’esecuzione dell’ordinanza.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi