Scopri di più CHIUDI [X]
 
Atessa   Cronaca 15/04

Atessa: cocaina in auto e un arsenale in casa, denunciato in stato di libertà

L’uomo era già stato raggiunto da un provvedimento di divieto di detenzione armi

ATESSA - Denunciato in stato di libertà dai carabinieri del N.O.R.M di Atessa alla Procura Repubblica di Lanciano, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e per detenzione abusiva di armi, un 46enne italiano residente a Paglieta ma di fatto domiciliato ad Atessa.
I fatti risalgono al pomeriggio di ieri 14 aprile. Sono le 18 circa quando l’uomo, in compagnia di una donna ed alla guida di un veicolo Fiat Panda, viene fermato in località Collepietre di Atessa per un normale controllo di routine. All’atto del controllo il 46enne già chiacchierato in materia di stupefacenti, manifesta un certo nervosismo, rispondendo in modo incerto e contraddittorio alle domande che gli venivano rivolte.
I militari decidono di approfondire il controllo, effettuando una perquisizione personale e veicolare, durante la quale viene rinvenuto sotto il sedile anteriore lato passeggero, un involucro celeste in cellophane contenente circa 40 grammi di cocaina.
La successiva perquisizione domiciliare presso il domicilio di Atessa ha permesso di rinvenire un bilancino elettronico di precisione e 1,2 grammi di sostanza stupefacente del tipo Hashish, ma soprattutto un ingente quantitativo di armi bianche, ben 11 coltelli ma anche due cartucce a pallini calibro 12. Coltelli di ogni genere e misura, da caccia, da sopravvivenza, a serramanico, da lancio, armi bianche che tuttavia l’uomo non poteva detenere in quanto nell’aprile 2009 era stato raggiunto da un provvedimento di divieto di detenzione armi emesso dal Prefetto di Chieti.
Le armi e lo stupefacente sono state sequestrate.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi