Scopri di più CHIUDI [X]
 

S. Maria Imbaro. Arrestato il presunto autore dell’incendio di un’abitazione

Avrebbe appiccato il fuoco in più punti della casa e danneggiato un’auto

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ortona coadiuvati dai militari della stazione di Fossacesia hanno tratto in arresto un 40enne disoccupato originario di Atessa, gravato da diversi precedenti, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Trabunale di Lanciano su richiesta della locale Procura della Repubblica.
L'uomo è accusato di essere il presunto autore dell'incendio dell'abitazione della ex-coniuge, avvenuto in una contrada di Santa Maria Imbaro il 28 febbraio scorso.
Nella circostanza l'autovettura della donna era stata danneggiata mentre tutti i locali della sua abitazione, dove in quel momento non si trovava nessuno dei residenti, erano stati distutti dalle fiamme, appiccate in piu punti, che erano state poi domate dai vigili del fuoco del distaccamento di Lanciano.
I carabinieri operanti hanno avviato subito le indagini ed in breve hanno raccolto circostanzianti indizi di reità che hanno ricondotto l'uomo come presunto autore, nei confronti del quale la parte offesa aveva sporto una denuncia per maltrattamenti in famiglia, a seguito della quale lo stesso G.I.P. aveva disposto la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare che, a distanza di quasi due anni ed in assenza di violazioni, gli era stata revocata solo pochi giorni fa.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi