Fossacesia   Politica 10/03

Fossacesia. Il sindaco chiede fondi per nuove autoclavi in scuole e uffici pubblici

«Per evitare le ordinanze che dispongono la chiusura delle scuole»

Il sindacoFOSSACESIA - Il sindaco Di Giuseppantonio ha chiesto alla Regione di finanziare l'acquisto di autoclavi per le scuole ed edifici pubblici:

«Siamo da troppo tempo in emergenza idrica, che purtroppo ha radici lontane e la situazione non è più sostenibile. L'acqua manca in molte città piccole, medie e grandi della provincia di Chieti, con alcuni comuni che subiscono un continuo razionamento del servizio. Per queste ragioni, chiedo alla Regione Abruzzo uno stanziamento di fondi per l'acquisto di autoclavi da destinare alle scuole e ad altri edifici pubblici per l'approvvigionamento dell'acqua potabile».

Questa è la dichiarazione del sindaco di Fossacesia e vice presidente Consiglio Nazionale Anci.
«Si verificano interruzioni dell’erogazione per guasti anche sulle condotte principali degli acquedotti. Nello scorso mese di dicembre, per esempio, hanno dovuto riparare l'acquedotto del Verde e per l'esecuzione dei lavori da parte della Sasi, ventuno Comuni della provincia di Chieti rimasero senz'acqua per un giorno ed una notte, provocando la chiusura delle scuole. Senza contare i disagi che hanno dovuto sopportare numerosissime famiglie e servizi pubblici. Il problema ha assunto dimensioni tali che si rende necessario istituire un fondo per tutti i comuni, che non hanno risorse nei loro bilanci, da utilizzare per dotare di autoclavi scuole ed edifici che ospitano servizi pubblici. Anche i cittadini hanno bisogno concretamente di un sostegno per l'adeguamento degli impianti».

La proposta dell’Amministrazione Comunale della nostra città è decisamente importante per evitare le ordinanze dei Comuni che dispongono, per esigenza di tutela dell'igiene pubblica, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado quando durante le ore di lezione viene sospesa l'erogazione dell'acqua.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       
       

      Chiudi
      Chiudi