CHIUDI [X]
 

Fossacesia, tra i fondi del PNRR c’è anche l’Abbazia di San Giovanni in Venere

Di Giuseppantonio: "A breve riunione con gli enti per stabilire le priorità"

C’è anche l’Abbazia di San Giovanni in Venere tra i cento luoghi d'Abruzzo inseriti nel piano che il Fondo Edifici di Culto del Ministero degli Interni ha redatto insieme al Ministero della Cultura con il quale il Fondo condivide le risorse stanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). In particolare, al Fec e alle sue 840 chiese in Italia andranno circa 250 milioni di euro degli 800 affidati al Ministero.

“È una notizia molto importante per noi – commenta il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio -. Il cenobio benedettino è meta ogni anno di turisti e fedeli ed è uno dei luoghi di culto più ammirati in Abruzzo e in Italia. L’abbazia però ha bisogno d’interventi di manutenzione particolari e di valorizzazione complessiva di tutta l'area.

In questi anni mi sono sempre adoperato assieme alla Prefettura di Chieti ed alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Chieti-Pescara con il FEC e il Ministero dell'Interno per far in modo che problemi come ad esempio le infiltrazioni delle acque piovane producessero danni irreparabili all’edificio o per interventi di consolidamento nell'area adiacente il monumento, che dava segni di cedimento. Abbiamo inoltre lavorato per realizzare una nuova e moderna illuminazione, che permette ora di leggere meglio tanto l’aspetto artistico che architettonico di San Giovanni in Venere. Nelle prossime settimane - conclude il sindaco - chiederò alla Prefettura, unitamente ai Padri Passionisti, una riunione per stabilire con tutti gli Enti le priorità d’intervento per la salvaguardia dell’abbazia”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi