Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Si allontana dai padroni e si avventura in alto mare, cane salvato dall’intervento del bagnino

Salvataggio ad opera di Mattia Rotondo con il supporto di Armando Rucci della Fisa

(Immagine di repertorio)Storia a lieto fine per un cagnolino e i suoi proprietari, quella andata in scena questa mattina sulla spiaggia di Fossacesia.

"Mentre effettuava il suo servizio di controllo, il bagnino Mattia Rotondo ha notato una figura in mare a circa 300 metri dalla riva". Dopo un'attenta osservazione, il ragazzo si è accorto che si trattava di un cane, in difficoltà in mare aperto. L'operatore, appartenente alla associazione Angeli del Mare che con la Fisa si occupa della sorveglianza ai bagnanti in quel tratto di spiaggia, si è prodigato nel recupero del cane che stava annegando riportandolo a riva.

Notando che l'animale continuava a "riportarsi in acqua nella stessa direzione dove era stato recuperato, e pensando che ci fosse una persona a lui conosciuta in difficoltà", il ragazzo ha "allertato la Capitaneria di Porto di competenza, i carabinieri e i vigili urbani di Fossacesia". All'arrivo dei vigili, con l'ausilio del docente Nazionale federale per le unità cinofile e ricerca della Fisa Armando Rucci, contattato per capire come tranquillizzare l'animale, si è provveduto a "trovare il microchip sul cane e subito dopo a rintracciare i proprietari che si trovavano a circa un chilometro e mezzo dal luogo del ritrovamento".

Dall'associazione i "complimenti al bagnino e un plauso agli operatori degli Angeli del Mare e della Fisa che salvano non solo vite umane, ma anche di animali, grazie, come nel caso odierno, all'ausilio esterno di operatori esperti della cinofilia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi