Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Sviluppo turistico: nell’incontro con la sindaca Tosi, Di Giuseppantonio guarda al modello Riccione

A ottobre, il confronto della Tosi con i sindaci della Costa dei Trabocchi

Da sinistra: Enrico Di Giuseppantonio, Renata Tosi e Giovanni FinoroRealizzare dei parcheggi sotterranei nell'area dell'ex stazione ferroviaria di Fossacesia di proprietà della Provincia di Chieti, dove dovrà nascere un grande e suggestivo luogo di ritrovo pedonale e ciclabile. È la soluzione, già messa in atto sul lungomare di Riccione, che il sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, vorrebbe importare come modello a Fossacesia Marina.

Un'idea che Di Giuseppantonio insegue da tempo, tanto che nei giorni scorsi, insieme all'assessore alla Mobilità, Giovanni Finoro, è tornato nella città romagnola per incontrare la sindaca Renata Tosi. Un viaggio che segue quello compiuto alcuni anni fa in veste di presidente della Provincia, e che stavolta è servito a studiare da vicino e nel periodo di maggiore presenza di villeggianti a Riccione, in quale maniera e misura i parcheggi interrati, inaugurati nel 2008 sul Lungomare della Libertà della città romagnola, sono in grado di offrire soluzioni al problema dei posti auto.

"Con la sindaca Renata Tosi, che guida con impegno una delle capitali del turismo italiano, abbiamo avuto un confronto molto utile di oltre due ore – sottolinea il sindaco Di Giuseppantonio, che su questo progetto incassa il consenso degli operatori turistici -. Riccione è una località dalla quale prendere spunti molto utili per Fossacesia, che nel settore dell'accoglienza deve continuare la sua fase di crescita senza snaturarsi. Nella città della sindaca Tosi, ci si accinge a realizzare altri progetti importanti per qualificare ulteriormente la qualità turistica. Per noi - aggiunge - è un esempio di come si possa puntare all'innovazione, al miglioramento del paesaggio, al rispetto dell'ambiente e proporre una soddisfacente soluzione alla carenza di posti auto a Fossacesia Marina, in particolare nel tratto nord del lungomare. Nella città romagnola, sono stati realizzati in superficie giardini, piste ciclabili, verde pubblico, una piazza, luoghi di aggregazione, mentre al di sotto, ci sono i parcheggi".

Un progetto che potrebbe risolvere molti dei problemi che assillano le località costiere, capace di dare soluzione alla crescente domanda di posti auto nel periodo estivo e far fronte all'inevitabile crescita di presenze che si avrà con l’apertura della pista ciclo-pedonale della Via Verde.

"Il turismo è di fondamentale importanza nell'economia di Fossacesia – afferma Di Giuseppantonio -. Attorno ad esso ruotano attività alberghiere, commerciali, dell'artigianato, dell'agricoltura, della ristorazione, e tutte insieme rappresentano opportunità di lavoro uniche. Dobbiamo adoperarci per sostenerle e accrescerle. Dopo l'estate chiederò un incontro con il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo e i tecnici dell'Ente, per affrontare con loro la fattibilità di questa idea e per discutere sull'acquisto delle ex stazioni e del patrimonio residuo delle aree di risulta dell'ex tracciato della linea ferrovia Adriatica. A ottobre, invece, la sindaca di Riccione, Renata Tosi, sarà a Fossacesia, per un confronto con gli altri sindaci della Costa dei Trabocchi, per illustrare quanto fatto finora e quanto si farà nella sua città per l’economia turistica”.

Alla sindaca Tosi, Di Giuseppantonio e l'assessore Finoro, hanno donato un artistico trabocco in miniatura, realizzato dall'azienda Milto di Fossacesia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi