Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Sul lungomare, docce comunali senz’acqua: siccità e consumi non previsti tra le probabili cause

Riunione di amministratori e gestori della manutenzione per risolvere il problema

Siccità e consumi non previsti: sono queste le cause del mancato funzionamento delle docce comunali sul lungomare di Fossacesia Marina. È quanto emerso a seguito di un accertamento nel corso di una riunione svoltasi in Comune alla presenza del sindaco Enrico Di Giuseppantonio, degli assessori Maria Angela Galante, Danilo Petragnani e Giovanni Finoro, del responsabile dell'Ufficio Tecnico, Maurizio Marrone, con i responsabili della società Ena Impianti Tecnologici, incaricata alla manutenzione degli impianti idrici comunali.

"Sono 15 le docce comunali, che risultano essere da sempre gratuite, alimentate da una sorgente naturale che, in questa particolare stagione estiva, non riescono a soddisfare la domanda a causa della poca acqua disponibile, provocata dalle scarsità delle piogge - spiegano dal Municipio in un comunicato -. A ciò si deve aggiungere l'uso per altri scopi, alcuni non consentiti (come per innaffiare giardini, prati, ecc) di quella che scorre in rete, con conseguente abbassamento della portata della pressione alle docce del lungomare che, durante le ore serali e notturne nelle quali vi è un minor consumo, funzionano regolarmente.

Oltre alla verifica e ai controlli sull'intero impianto - sottolineano - dalla sorgente fino alle ultime docce presenti nei pressi del nucleo sportivo polivalente comunale Baya Verde, verso sud, e sotto la vecchia stazione delle Ferrovie dello Stato, verso nord, è stato predisposto un nuovo intervento straordinario su tutta la linea, per accertare eventuali guasti di natura meccanica delle colonnine e per rimuovere le possibili incrostazioni dovute alla formazione di calcare".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi