Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Incendi, pesanti i danni su tutta la costa, si sospetta l’azione dei piromani

Nella pinetina di Vallevò fiamme partite un’ora dopo l’opera dei volontari

Il canadair in azione a Rocca San GiovanniCon gli ultimi focolai ancora attivi, il giorno dopo la domenica infernale che ha colpito la costa dei trabocchi, è il tempo della conta dei danni che si preannuncia pesantissima.
Quasi tutti i Comuni costieri hanno avuto i propri territori percorsi dalle fiamme; in diversi casi le fiamme sono arrivate sul tracciato della Via Verde. Questa mattina un canadair sta operando su Fossacesia e Rocca San Giovanni per bonificare gli ultimi tratti. A Fossacesia è provvisoriamente chiusa per incendio la Statale 652.

Tra le zone più colpite c'è la pineta di Vallevò a Rocca San Giovanni. Qui ieri mattina i volontari di Nuovo Senso Civico avevano ripulito l'area a nord per evitare gli incendi. Le fiamme sono partite circa un'ora dopo la fine degli interventi, come racconta il presidente dell'associazione Alessandro Lanci: "Fino alle ore 13 di ieri abbiamo lavorato per la messa in sicurezza dagli incendi. Quello di ieri è stato il terzo intervento in un mese. Hanno partecipato circa 30 persone con i propri mezzi, tutti volontari di Vallevò e di Nuovo Senso Civico, con il coordinamento del Comando Provinciale dei Carabinieri Forestali di Chieti. Un lavoro durissimo dalle 4 del mattino portato avanti con determinazione con la paura di fare presto prima che accadesse qualcosa di grave. Dopo poco più di un'ora dal nostro lavoro i piromani sono entrati in azione".

La pineta di Acquabella a OrtonaSu quanto accaduto ieri, il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo ha così commentato: "È una tragedia immane, una domenica che non dimenticheremo mai. La nostra Costa dei Trabocchi con tutti i comuni interessati... vedere le tante bellezze d'Abruzzo e le spiagge della regione verde d'Europa così violentate dal fuoco è devastante. Questa emergenza nazionale deve essere affrontata dal Governo con i mezzi e gli strumenti con cui si fronteggia una calamità di questa portata. Fa male tanto male. Ma anche questa volta l'Abruzzo si rialzerà".

Conseguenze gravi anche a Ortona dove le fiamme hanno intaccato gran parte delle aree verdi della città. I roghi sono partiti nel primo pomeriggio, come nel resto della costa, e hanno coinvolto le contrade di Villa Santa Lucia, Torre de Pizzis, Villa Grande, San Donato e Ciampino; distrutta la riserva naturale regionale di Acquabella lambendo le gallerie sottostanti.

a causa di diversi roghi propagatisi a partire dal primo pomeriggio, intorno alle ore 13.00, nelle contrade di Villa Santa Lucia, Torre de Pizzis, Villa Grande, San Donato e Ciampino. Le squadre dei vigili del fuoco hanno cercato di arginare le fiamme, alimentate dal forte vento caldo, con l'aiuto di volontari, residenti e amministratori. In fiamme vigneti, querce e ulivi. A fuoco anche il colle di San Donato, sovrastante il lido Saraceni, con le fiamme che hanno divorato la riserva regionale lambendo le gallerie sottostanti. In fiamme anche il fosso Peticcio e parte del fosso Ciavocco con le fiamme che stanno lambendo le abitazioni. L'amministrazione del sindaco, Leo Castiglione, ha richiesto l 'intervento dei mezzi aerei per arginare il rogo del colle San Donato in propagazione verso il colle di Costantinopoli. Non si esclude l evacuazione di alcune abitazioni. Il fumo nero visibile da chilometri ha oscurato il cielo di un pomeriggio da dimentincare.

Ingenti i danni anche in Molise dove è stata praticamente cancellata la pineta di Campomarino.
A Monteodorisio le operazioni di spegnimento si sono concluse alle 4 del mattino. A notte fonda sono terminati gli interventi anche a Casalbordino dove, durante le operazioni di spegnimento, un'autobotte dei vigili del fuoco è stata completamente distrutta dalle fiamme.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi