Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Atessa   Politica 25/07

Licenziamenti alla Sanmarco Industrial, SI: "Macelleria sociale che non può essere accettata"

Intervento del coordinamento provinciale di Sinistra Italiana

Continua la mobilitazione rispetto i licenziamenti collettivi alla Sanmarco Industrial di Atessa, l'azienda metalmeccanica della Val di Sangro che ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per 50 Lavoratori. 

A prendere posizione è il coordinamento provinciale di Sinistra Italiana: "Continua lo stillicidio dei posti di lavoro in tutto il Paese e anche la vallata del Sangro non è immune dal pagare un prezzo sociale a questa crisi che non è solo di mercato, ma anche di sistema. Da molto tempo, il lavoro non è più un mezzo di elevazione sociale e culturale, ma nella logica del profitto è diventato un mero costo economico da abbattere, con buona pace dei vari governi che si sono succeduti. Noi di Sinistra Italiana ci chiediamo a cosa serve questo Stato quando le leggi le fanno la finanza e il mercato. Non possiamo accettare tutto questo e non lo accetteremo attivandoci nelle sedi istituzionali competenti per dare dare sostegno e solidarietà anche ai lavoratori della Sanmarco di Atessa. Una Repubblica fondata sul lavoro non può e non deve accettare questa macelleria sociale, la nostra vicinanza ai lavoratori della Sanmarco e alle organizzazioni sindacali che porteranno avanti questa vertenza non verrà mai meno".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi