Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Atessa   Attualità 22/07

Sblocco dei licenziamenti, alla Sanmarco 50 lavoratori restano senza impiego

Cisl-Fim: "Azienda ritiri la procedura e utilizzi gli ammortizzatori sociali"

Ancora ombre sul futuro dei lavoratori della Sanmarco Industrial. Dopo lo sblocco dei licenziamenti iniziato nei giorni scorsi, l'azienda è stata infatti la "prima e unica ad aprire la procedura per licenziare 50 lavoratori".

Si fa strada, dunque, una nuova protesta dei lavoratori e dei sindacati che, come comunicato in una nota della Cisl-Fim ritengono le ultime manovre, "decisioni inaccettabili che colpiscono l'insieme del mondo del lavoro e vanno contrastate con fermezza da tutti i metalmeccanici per difendere l'occupazione, il reddito dei lavoratori e rivendicare investimenti e politiche industriali in tutto il territorio nazionale. Le risorse messe a disposizione nel Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) - aggiungono - vanno utilizzate per rinnovare il sistema produttivo del paese. Per accompagnare questo processo occorre riformare gli ammortizzatori sociali ma anche vincolare le risorse pubbliche a precisi vincoli sociali a partire dalla difesa dell'occupazione, al superamento della precarietà lavorativa alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Per tutte queste ragioni occorre mobilitarsi e chiedere al governo di intervenire presso Confindustria al fine di bloccare i licenziamenti".

A difesa dei diritti dei lavoratori, venerdì 23 luglio alle 9.30 davanti ai cancelli della Sanmarco di Atessa, si terrà il direttivo provinciale Fimcisl. "È doveroso da parte nostra - ribadiscono dai sindacati - intraprendere tutte le iniziative per sensibilizzare l'opinione pubblica e portare l'azienda a ritirare la procedura ed a utilizzare gli ammortizzatori sociali che non sono ancora esauriti, oltre che a portare nuove lavorazioni come da impegni presi quando l'azienda aveva acquisito lo stabilimento dal fallimento".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi