Frisa   Ambiente 10/07

Ecoisola multifunzione, servizi e socialità: a Frisa arriva l’Ecoparco pubblico

L’inaugurazione oggi, sabato 10 luglio, alle 18.30

La zona in cui sorge l'Ecoparco (immagine di repertorio)Verrà inaugurato oggi, sabato 10 luglio alle 18.30, l'Ecoparco pubblico dell'Economia circolare di Frisa. Si tratta, spiegano in un comunicato di "uno spazio concepito per ospitare sistemi di ultima generazione per l'incremento della raccolta differenziata o per l'erogazione di acqua microfiltrata e detersivo biologico, ma è anche un'area urbana restituita alla città e ai cittadini in un'ottica di ridemocratizzazione degli spazi dove i servizi offerti alla comunità si uniscono anche al benessere, al relax, all'interazione sociale".

Eco isola multiservice, parco giochi inclusivo, area fitness, area sgambamento cani con un distributore di acqua per gli animali, panchina multimediale inclusiva 26 posti per "scuola all'aperto", tavoli multimediali per ristoro con sedute, area per ricarica e manutenzione bici elettriche alimentate esclusivamente con energia solare, connessione Wi-Fi veloce e gratuita, sono alcuni dei servizi offerti dall’ecoparco. L'ecoisola multifunzione contiene, inoltre, un distributore d'acqua microfiltrata, naturale o frizzante, un compattatore che permette il conferimento da parte degli utenti di bottiglie e flaconi in plastica, un distributore di sacchetti biodegradabili, un distributore di sapone biologico, il servizio di raccolta di olio vegetale esausto. "Il principio alla base del progetto dell'amministrazione comunale e di EcoLan Spa, soggetti promotori – spiegano dal Comune - è quello di una città a misura d'uomo, con servizi gratuiti, facilmente fruibili da tutti e raggiungibili anche a piedi. A questo si aggiunge la modularità del progetto, un concetto semplice e al tempo stesso rivoluzionario dove si abbinano spazi per i servizi a quelli della socialità".

"È un progetto in cui crediamo molto – dichiara il sindaco di Frisa, Nicola Labbrozzi - ovvero quello di un luogo dove all'offerta di servizi utili e che contribuiscano al decoro urbano e alla tutela dell'ambiente, si unisce anche l'impegno dei cittadini a concorrere per una città pulita e a spazi strappati all'abbandono e restituiti alla collettività. È un dare e avere come nel più classico esempio di economia circolare, concetto che ci sta particolarmente a cuore e che ha sempre caratterizzato il nostro programma elettorale. Anche il concetto di gratuità è importante. Avere dei servizi all'avanguardia a portata di tutti consente ad una comunità il cosiddetto salto di qualità. L'intenzione, l'auspicio è anche in prospettiva di intercettare parte dell'enorme massa turistica attratta dalla Via Verde della Costa dei Trabocchi. Il Comune di Frisa vuole essere al fianco dei propri concittadini per garantire sempre di più una qualità della vita elevata. Ecco perché ci aspettiamo che i cittadini siano responsabili e sappiamo salvaguardare e proteggere uno spazio come l’eco parco pubblico”.

"L'isola multiservice – spiegano - può essere utilizzata da tutti i cittadini residenti nel Comune di Frisa. Scaricata l'applicazione Ripremia è possibile conferire bottiglie e flaconi in plastica e l'olio esausto di cucina e accumulare ecopunti. Ad esempio, il conferimento di una bottiglia o un flacone in plastica genera l'accumulo di un eco punto, mentre ogni litro/chilo di olio esausto genera 5 ecopunti. Per ottenere un litro di acqua sono necessari 5 ecopunti, mentre per 100 ml di detergente bio ne occorrono 180. L'Ecoisola multi materiale, invece, consente il conferimento di cinque classiche categorie di rifiuto: carta/cartone, plastica e metalli, secco residuo, organico, vetro. I contenitori posizionati all'interno dell’Ecoisola - proseguono - hanno una capacità volumetrica di circa 1100 litri. L'isola è utilizzabile una volta al mese da tutti gli utenti Tari del Comune di Frisa nel caso abbiano necessità di conferire occasionalmente fuori dal calendario di raccolta. È anche a servizio degli utenti che soggiornano temporaneamente nel nostro comune per motivi di lavoro o di vacanza previa autorizzazione comunale".

All'inaugurazione dell'Ecoparco di via Adriatica a Frisa, questa sera alle 18.30, parteciperanno amministratori pubblici, associazioni e cittadinanza. Interverranno: il sindaco di Frisa, Nicola Labbrozzi; Massimo Ranieri, Presidente della Ecolan SpA; Gabriele Di Pietro, Direttore tecnico Ecolan SpA; l'assessore regionale con delega ai rifiuti, Nicola Campitelli e il Presidente del Consiglio direttivo dell'Agir e sindaco di Paglieta, Ernesto Graziani.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi