Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Cinghiali sulla Lanciano-Fossacesia, Di Giuseppantonio: "Situazione insostenibile"

Circa 80 cinghiali avvistati più volte dagli automobilisti

“Massima attenzione nel percorrere la Provinciale che collega Lanciano con Fossacesia e la Costa dei Trabocchi”. È l’accorato invito che il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio rivolge agli automobilisti, preoccupato dalle segnalazioni che gli sono giunte da parte della Polizia provinciale in questi giorni sulla presenza di un gruppo di circa 80 cinghiali sulla ex strada statale 524 Lanciano-Fossacesia.

Gli ungulati hanno già provocato alcuni incidenti con danni ai veicoli. “Il problema esiste ed è anche grave – sottolinea Di Giuseppantonio -. La Lanciano-Fossacesia è un'arteria di collegamento importante, percorsa da bus di linea, auto, motociclisti, ciclisti. In questo periodo poi, sulla ex statale circolano famiglie che raggiungono le località marine della Costa dei Trabocchi e la loro sicurezza è una priorità. Tanto basta per manifestare, anche a nome di tanti altri sindaci, lo stato d'ansia al quale siamo sottoposti per una situazione che è divenuta insostenibile”.

Le lamentele e le proteste per gli ingentissimi danni provocati dall’invasione di cinghiali soprattutto ai seminativi, per i sempre più frequenti avvistamenti nei centri abitati e per le condizioni di pericolo che si corrono su molte strade si moltiplicano e la situazione sembrerebbe stare sfuggendo di mano. Una presenza così massiccia che, tra l’altro provoca ripercussioni economiche per il settore agricolo ma anche agli ecosistemi stessi, visto che distruggendo prati e sottoboschi, gli ungulati causano squilibri alla piccola fauna, assestando un duro colpo alla biodiversità.

“Insieme agli altri sindaci - conclude Di Giuseppantonio - abbiamo inviato note alle autorità competenti, interpellato legislatori nazionali e regionali perché si giunga a predisporre una legge che limiti la proliferazione dei cinghiali. Il quadro attuale è di una gravità tale, soprattutto in termini di sicurezza, che deve essere affrontato nel più breve tempo possibile”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi