CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fossacesia, nuovo depuratore a servizio del territorio

"Tutela dell’ambiente, preciso obiettivo da centrare"

Il Consiglio comunale di Fossacesia ha dato il proprio assenso all’acquisizione delle aree che ricadono nel proprio territorio e sulle quali è stato realizzato il nuovo impianto di depurazione ad opera della Società Abruzzese per il Servizio Idrico Integrato (SASI) di Lanciano e dall’Ente Regionale Servizio Idrico (ERSI Abruzzo).

Il depuratore sarà a servizio dei centri di Fossacesia, Mozzagrogna, Torino di Sangro e Santa Maria Imbaro e prevede il collegamento fognario con i vari territori. Una volta realizzata l'intera struttura, l'impianto passerà nel patrimonio del Comune di Fossacesia, ente competente.

“Un altro impegno rispettato grazie anche alla sensibilità e all'attenzione che ci è stata rivolta dal presidente della SASI, Gianfranco Basterebbe – sottolinea il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio -. Un risultato raggiunto grazie a un costante lavoro portato avanti in sintonia con l’assessore ai Lavori Pubblici, Danilo Petragnani, che migliorerà ulteriormente la già ottima qualità delle nostre acque di balneazione. La tutela dell'ambiente per la mia amministrazione non è mai stato uno semplice slogan ma un preciso obiettivo da raggiungere e centrare. Oggi Fossacesia può vantare una tra le migliori performance in Abruzzo nella raccolta e scorretto smaltimento dei rifiuti urbani, per quella relativa ai contenitori di fitofarmaci i di altre tipologie di rifiuti particolari utilizzati nelle coltivazioni agricole”.

Il nuovo impianto è posto tra la strada comunale Scata e Fosso di Piano, di Fossacesia. La Sasi ha provveduto a stipulare apposito contratto di impegno per la vendita degli immobili occorrenti per la realizzazione dell'opera con i relativi proprietari e ciò ha evitato di attivare le procedure di esproprio. “Altri importanti aspetti riguardano l’impatto visivo minimo che avrà il depuratore rispetto agli assi viari di primaria importanza che attraversano la zona e cioè la Fondovalle Sangro e l'autostrada A14 – aggiunge l’assessore Danilo Petragnani -. L’impianto, inoltre, permetterà di collegare i collettori fognari dei vecchi impianti di depurazione nei centri di Mozzagrogna e Perano”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi