Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fossacesia, dissequestrato il palco dello stabilimento balneare

"In futuro si evitino provvedimenti troppo frettolosi e poco oculati"

Il palco installato non costituisce in alcun modo opera edilizia che necessita di concessione e di autorizzazione paesaggistica, trattandosi di manufatto rimovibile e destinato ad uso meramente stagionale”.

Con queste motivazioni è stato dissequestrato il palco dello stabilimento balneare di Fossacesia, Supporter Beach, sequestrato nei giorni scorsi dopo i controlli della Capitaneria di Porto di Ortona, su richiesta del PM del tribunale di Lanciano Mirvana Di Serio accordata dal Gip Massimo Canosa.

“La Supporter Beach, sempre convinta di aver agito in maniera assolutamente corretta e rispettosa delle leggi, ha subito richiesto opportuni accertamenti sia da parte di un tecnico di fiducia sia da parte dell’Ufficio tecnico comunale; - fa sapere la titolare Simona Fattore - e detti accertamenti hanno rappresentato e documentato fotograficamente come il palco sia assolutamente in linea con la legislazione”. 

Sulla scorta di questi accertamenti, quindi, con provvedimento in data odierna il Gip Massimo Canosa ha pertanto disposto il dissequestro del palco.

“Il provvedimento oggi adottato restituisce alla fruibilità del pubblico una struttura che da un lato risponde ai più rigorosi canoni di sicurezza, e dall’altro risulta essenziale per l’attività dello stabilimento. Pur con la massima considerazione per le doverose attività di controllo che la Capitaneria svolge sul territorio, - conclude Fattore - c’è da augurarsi che per il futuro si evitino provvedimenti troppo frettolosi e poco oculati che mettono a repentaglio il lavoro di tante persone”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi