"Viaggiare in sicurezza in bicicletta", premiati 20 bambini - Brevetto di 1° livello per i piccoli partecipanti al corso di sicurezza stradale

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

"Viaggiare in sicurezza in bicicletta", premiati 20 bambini

Brevetto di 1° livello per i piccoli partecipanti al corso di sicurezza stradale

Il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore allo Sport, Maura Sgrignuoli, hanno partecipato alla premiazione dei bambini, tra i 5 e i 12 anni, che hanno preso parte al corso di sicurezza stradale promosso dalla Scuola di Ciclismo diretta dall’ex corridore professionista, Moreno Di Biase.

L’evento si è svolto nel parco della Libertà di Fossacesia nel rispetto delle normative imposte per evitare la diffusione del Covid-19. Alla consegna dei brevetti di 1° livello ai 20 tra bambini e ragazzi che hanno preso parte al corso, sviluppatosi in 12 lezioni, oltre al sindaco Di Giuseppantonio, all’assessore Sgrignuoli e a Moreno Di Biase, presente anche il presidente della Federazione Ciclistica Abruzzese, Mauro Marrone.

Gli insegnamenti si sono concentrati sui comportamenti da assumere nella frequentazione delle strade, partendo dalla conoscenza della segnaletica stradale per finire alle condotte da avere quando si pedala da soli o in gruppo sulle vie delle città o su quelle extraurbane, indossando le necessarie protezioni come il casco o le pettorine che contribuiscono ad aumentare la visibilità dei ciclisti. Le lezioni nel parco della Libertà si sono svolte nel rispetto delle norme anti Covid all’interno di aree appositamente delimitate per contenere il numero dei partecipanti, separandole da quelle riservate ai genitori e al pubblico.

Viaggiare sicuri in bicicletta è divenuta una priorità per tutelare una delle categorie di utenti della strada più a rischio di incidenti – affermano Di Giuseppantonio e Sgrignuoli -. L'iniziativa promossa da Moreno Di Biase trova il plauso dell’Amministrazione comunale perché la bicicletta non deve essere vista soltanto dal punto di vista agonistico, ma rappresenta prima di tutto un mezzo per lo spostamento per tanti cittadini che si muovono su strada all’interno di un sistema di mobilità che, spesso, non li agevola. E il modo migliore è educare, partendo proprio dai più piccoli per far capire l’importanza del rispetto nei confronti degli utenti della strada più deboli”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi