37 positivi in Sevel, lo Slai Cobas chiede la sospensione dell’attività produttiva - "Necessario garantire la salute dei lavoratori"
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Atessa   Attualità 12/11

37 positivi in Sevel, lo Slai Cobas chiede la sospensione dell’attività produttiva

"Necessario garantire la salute dei lavoratori"

“La scrivente organizzazione sindacale richiede l’immediata sospensione dell’attività produttiva, al fine di garantire la salute dei lavoratori attraverso adeguato screening sanitario ed evitare la diffusione del rischio epidemiologico sull’intero territorio”.

È quanto si legge nella lettera che lo Slai Cobas ha inviato alla direzione della Sevel, a seguito del numero dei contagiati nello stabilimento di Atessa in costante crescita. Ad oggi, i lavoratori positivi al Covid19, in Sevel, risultano essere 37.

“Chiediamo la sospensione dell’attività produttiva fino al ripristino di condizioni sanitarie adeguate a garantire la sicurezza ed incolumità degli operai”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi