Fossacesia, prorogata la scadenza per richiedere i "Baby Bonus" - È possibile presentare la domanda fino al prossimo 30 novembre
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fossacesia, prorogata la scadenza per richiedere i "Baby Bonus"

È possibile presentare la domanda fino al prossimo 30 novembre

È stato prorogato l’avviso pubblico per l’individuazione delle famiglie destinatarie di “Buoni Servizio” e delle famiglie e delle gestanti di “Buoni Fornitura”. La domanda deve essere presentata entro e non oltre il 30 novembre 2020 negli uffici del Segretariato Sociale del Comune di Fossacesia, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 9 alle ore 12.

Il “Baby Bonus” è un contributo economico concesso alle famiglie per permettere di acquisire servizi educativi di cura per la prima infanzia (0-3 anni). I servizi educativi erogati da strutturare regolarmente autorizzati e ammessi sono: ludoteca prima infanzia da 6 a 36 mesi; servizio micronido e nido, 0-36 mesi; servizi integrativi al nido (spazio bambini da 0 a 36 mesi, Centro per bambini e famiglie, da 0 a 36 mesi; sezione primavera da 30 a 36 mesi.

Il “Buono acquisto rosa” è un contributo economico elargito alle famiglie e alle gestanti in difficoltà per permettere di acquistare beni di prima necessità per la cura e l’accudimento di minori da 0 a 3 anni (pannolini, latte, omogeneizzati, alimenti specifici per la prima infanzia). L’erogazione avverrà a seguito della presentazione di ricevute di pagamento dei beni indicati. I requisiti per poter usufruire dei contributi sono: essere cittadini italiani o di uno stato membro dell’Unione Europea o di una nazione extra UE in possesso di regolare permesso di soggiorno da almeno 5 anni; essere residenti a Fossacesia; presenza in famiglia di almeno uno o più minori di età compresa tra 0 e 36 mesi. Infine, occorre l’attestazione ISEE ordinario non superiore a 8.788,99 euro. Nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, si dovrà produrre l’ISEE per prestazioni rivolte ai minorenni, secondo quanto previsto nell’art. 7 del DPCM 159/2013.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi