Fatto esplodere nella notte il Postamat di Torino di Sangro, danni ingenti - Il sindaco Di Fonso: "Chiederò più forze dell’ordine"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fatto esplodere nella notte il Postamat di Torino di Sangro, danni ingenti

Il sindaco Di Fonso: "Chiederò più forze dell’ordine"

L'ufficio postale di Torino di Sangro (foto di repertorio)Un'esplosione ha svegliato durante la notte i residenti di via Roma a Torino di Sangro: ignoti malviventi hanno fatto saltare per aria lo sportello Postamat per poi darsi alla fuga con il bottino. I ladri hanno agito intorno alle 2 di notte. Ingenti i danni all'ufficio postale che resterà chiuso per diversi giorni. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione che indagano sull'accaduto. 

Preoccupato il sindaco Nino Di Fonso che dice: "Mi farò portavoce dei sindaci della zona chiedendo al prefetto di intensificare la presenza delle forze dell'ordine considerati anche i recenti episodi simili a Casalborino ecc. È un episodio che non ci aspettavamo. Per le Poste italiane è stato un  danno enorme, ho parlato con il dirigente e attendiamo soluzioni alternative".

Non è la prima volta che l'ufficio postale di Torino di Sangro finisce nella cronaca locale. Nel gennaio 2018, due banditi armati di pistola rapinarono l'ufficio puntando l'arma alla tempia della direttrice [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi