Incendi, Borrelli chiede l’istituzione di un nucleo nazionale investigativo - L’intervento del sindaco di Atessa dopo gli ultimi episodi

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Atessa   Attualità 03/09

Incendi, Borrelli chiede l’istituzione di un nucleo nazionale investigativo

L’intervento del sindaco di Atessa dopo gli ultimi episodi

L'incendio di domenica scorsa tra Atessa e TornareccioUn nucleo nazionale investigativo antincendi composto dalle diverse forze di polizia e diretto da un magistrato. A proporne l'istituzione è il sindaco di Atessa, Giulio Borrelli. Il suo intervento arriva dopo l'ultimo week end di agosto che ha fatto registrare diversi gravi roghi in tutto il territorio abruzzese: San Salvo, Punta Penna a Vasto, Pescara e, non ultimo, in un territorio tra Atessa, Tornareccio e Carpineto Sinello

"Ogni anno – dice Borelli – il territorio è al centro di incendi, che a volte sono stati anche devastanti. Gli incendi della stagione estiva, che puntualmente si verificano, provocano grandi danni al patrimonio ambientale, mettono a rischio la vita delle persone, e richiedono un grande impiego di risorse economiche e di mezzi. Nella stragrande maggioranza di casi, non sono calamità naturali e ineluttabili. Penso ai plurimi roghi di questi giorni in Sicilia, a Pescara, all'assalto alla riserva di Punta Penna a Vasto e ad altri innumerevoli episodi. Sono tutti scempi compiuti dalla mano dell’uomo. Sono misfatti che non possono più restare impuniti. È sempre difficile scovare coloro che appiccano il fuoco, ma proprio per questo è ora di pensare di istituire un nucleo nazionale investigativo antincendi, composto dalle diverse forze di polizia, con le sue diramazioni territoriali, diretto da un magistrato e che si dedichi alla individuazione e alla cattura dei criminali che distruggono interi habitat naturali e mettono a rischio le nostre comunità".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi