Barriere rimosse e mezzi sulla pista: ancora vandalismo sulla Via Verde - La denuncia del presidente della provincia Mario Pupillo

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Barriere rimosse e mezzi sulla pista: ancora vandalismo sulla Via Verde

La denuncia del presidente della provincia Mario Pupillo

Ancora una volta si registrano degli atti vandalici sulla pista ciclopedonale Via Verde dei Trabocchi ancora in fase di completamento. "Venerdì la ditta contrattualizzata per effettuare la resinatura ha dovuto rinunciare per intralcio da parte di cittadini non disposti a collaborare e danneggiamento della prima resinatura, dove sono visibili impronte di vario tipo e addirittura di un trattore gommato, nel tratto del comune di Torino di Sangro, località Morge. Ricordo che le gallerie sono chiuse in quanto vanno messe in sicurezza e per questo recintate con reti metalliche: sistematicamente, specie nei fine settimana le recinzioni vengono divelte e tagliate". A denunciarlo è il presidente della provincia di Chieti Mario Pupillo.

"Sono stati rimossi in località Le Morge i new jersey in cemento, posizionati per impedire il passaggio sulla pista di parcheggiatori irrispettosi come accaduto nelle settimane scorse. Ovviamente questa rimozione, constatata domenica mattina dalla Polizia Provinciale, che ha documentato i fatti e che proseguirà in settimana negli accertamenti, non può essere opera di semplici cittadini, in relazione al peso elevato del manufatto, ma probabilmente sono stati rimossi in nottata, con l’ausilio di trattori o muletti, per assicurare i parcheggi ai turisti. Sono intervenuti anche i carabinieri di Torino di Sangro per accertare la grave violazione. Ricordo che la Provincia può disporre di solo cinque unità di Polizia provinciale e pertanto è impossibile controllare tutta la ciclovia. Nei prossimi giorni saranno sanzionati i trasgressori e chi andrà a manomettere i cantieri, estendendo la possibilità di sanzionare anche alle forze dell’ordine in generale".

La provincia ha predisposto "l'uso gratuito dei parcheggi di quelle aree non interessate dal cantiere e dalle opere di completamento, come nel caso del Comune di San Vito Chietino, cui abbiamo concesso aree in prossimità della ex stazione. Grazie all'impegno dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Emiliano Bozzelli, si è potuta disciplinare la sosta senza invadere con le auto la ciclovia. Difendiamo insieme questa grande opera che è di tutti i cittadini dai vandali e dagli atti vandalici che rischiano di rovinarla già prima della conclusione dei lavori". 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi