Di Giuseppantonio: " La Via Verde sarebbe un valore aggiunto per il nostro turismo" - "Necessario che Provincia e Regione sollecitino il completamento dei lavori"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Di Giuseppantonio: " La Via Verde sarebbe un valore aggiunto per il nostro turismo"

"Necessario che Provincia e Regione sollecitino il completamento dei lavori"

Il post pandemia non ha fermato l'afflusso di turisti a Fossacesia e il sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, si ritiene soddisfatto soprattutto "per lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali animate dai giovani". Un contesto nel quale - si legge nel comunicato stampa del Comune - la Via Verde della Costa dei Trabocchi, di fatto è accessibile a ciclisti e pedoni, ma formalmente non è ancora aperta, in quanto sono ancora attivi cantieri, anche nei comuni limitrofi.

"Eppure sarebbe un valore aggiunto per il nostro turismo - afferma Di Giuseppantonio -. Come sindaci abbiamo sollecitato la conclusione dei lavori, abbiamo chiesto alla Provincia di Chieti e alla Regione Abruzzo di decidere chi dovrà gestire la Via Verde, perché ci saranno costi da sostenere. Ritengo sia arrivato il momento di riunirsi intorno a un tavolo. Provincia e Regione invitino i sindaci, occorre sollecitare le imprese a completare i lavori".

Altra questione fondamentale per il sindaco di Fossacesia è cosa fare delle ex stazioni ferroviarie. "Le abbiamo in comodato gratuito, ma il contratto ormai è scaduto - sottolinea Di Giuseppantonio, in passato presidente della provincia di Chieti -. Insieme ai sindaci di San Vito Chietino e di Torino di Sangro voglio sapere cosa dobbiamo farne".

"Abbiamo intanto risolto il problema delle auto che parcheggiavano sulla pista, facendo chiudere bene gli accessi dopo i parcheggi selvaggi del 2 giugno - aggiunge - Non possiamo però impedire alla gente di passeggiare sul tracciato. Quindi è il caso di affrettarsi, trovare risorse, per provvedere alla pulizia, alla sistemazione e quindi all'apertura".
   

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi