Sevel, prosegue lo stop produttivo fino al 26 aprile - L’accordo per la sicurezza sul lavoro tra Fca e sindacati è l’unico nel panorama
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Atessa   Attualità 17/04

Sevel, prosegue lo stop produttivo fino al 26 aprile

L’accordo per la sicurezza sul lavoro tra Fca e sindacati è l’unico nel panorama

Continua lo stop produttivo in Sevel e stabilimenti dell’indotto. La direzione aziendale ha infatti da poco dato l’annuncio al comitato esecutivo del fermo per un’altra settimana, fino al 26 aprile, salvo nuovi provvedimenti da parte del governo.

“Come Fim-Cisl - si legge in una nota del sindacato - riteniamo che per l’avvio della fase 2 sia necessario inserire nuove misure sanitarie, come test sierologici e applicazioni per monitorare la sintomatologia, altrimenti si correrebbe il rischio di dove chiudere nuovamente, con danni incalcolabili per le famiglie e per il sistema economico del Paese”.

Per i rappresentanti sindacali ci sono ancora troppe fabbriche di piccole e medie realtà che non hanno adottato nessuna precauzione anti-contagio, “ecco perché - spiegano - riteniamo indispensabile rendere obbligatori in tutti i siti produttivi i protocolli di sicurezza e dovranno essere evidenziati gli interventi da applicare in tempi rapidi, concordati e monitorati costantemente”. In Fca è stato siglato un protocollo da tutte le organizzazioni sindacali per rendere al momento del rientro il posto di lavoro il più protetto possibile.

L’intesa in Fca prevede l’utilizzo di strumenti tecnologici come lo scanner per misurare la temperatura, rispetto delle distanze sociali, tutela per le persone con patolige, attività di pulizia a sanificazione, sistemi di ricambio di aria, informazione ai lavoratori, aggiornamento DVR, lavoro agile, spacchettamento pause e mensa, due mascherine a turno per ogni lavoratore.

“Al momento - conclude la nota di Fim-Cisl - questa intesa è l’unica nel panorama industriale. Si è cercato di inserire tutti gli strumenti di sicurezza per ridurre al minimo il contagio, ovviamente se la commissione nominata dal governo stabilirà nuove misure di tutela, siamo pronti a recepirle nel protocollo”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi