Atessa, buoni spesa e pacchi pasquali per le famiglie in difficoltà - Solidarietà alimentare per chi ha più bisogno
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Atessa   Attualità 11/04

Atessa, buoni spesa e pacchi pasquali per le famiglie in difficoltà

Solidarietà alimentare per chi ha più bisogno

Buoni spesa e "pacchi pasquali" per le famiglie che faticano a andare avanti in questo periodo di emergenza sanitaria. Quanti hanno subìto una significativa riduzione delle loro entrate potranno beneficiare dei 77 mila e 300 euro messi disposizione del governo nazionale per la "solidarietà alimentare".

La somma sarà utilizzata, dal Comune di Atessa, in parte con la consegna di buoni spesa; e, in parte, con l'acquisto di beni alimentari e di prima necessità, che verranno portati al domicilio delle persone che ne fanno richiesta e hanno i requisiti.

"Oltre agli aiuti statali - dice il sindaco Giulio Borrelli – confidiamo sulla generosità dei cittadini. In questo modo cerchiamo di ottimizzare al massimo le risorse per aiutare chi ne ha più bisogno. I privati possono contribuire in due modi:

1) donazioni che persone e imprese possono fare, ottenendo anche benefici fiscali, su un conto corrente dedicato: IBAN: IT44I0896877570000500145522.

2) consegna di generi alimentari e di prima necessità all'uscita dei supermercati e degli esercizi commerciali che aderiscono all'iniziativa del Comune e espongono il cartello “Cesto della solidarietà alimentare”.

Al confezionamento dei "pacchi pasquali" hanno provveduto amministratori e consiglieri comunali. Vengono consegnati dai volontari della Protezione civile e delle associazioni cittadine che stanno collaborando con noi. “Ringrazio tutti - conclude il sindaco -: servizi sociali del Comune, amministratori, volontari per il loro impegno, e anche i cittadini che vogliono contribuire a far crescere la solidarietà".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi