Sevel verso lo stop fino a maggio? No, c’è solo la richiesta di cassa integrazione - Smentite da FCA le voci circolate sulla possibile fermata dello stabilimento
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Atessa   Attualità 19/03

Sevel verso lo stop fino a maggio? No, c’è solo la richiesta di cassa integrazione

Smentite da FCA le voci circolate sulla possibile fermata dello stabilimento

Ha avviato le procedure per la cassa integrazione previste dal Governo la Sevel di Atessa per tutti i 5.862 lavoratori occupati nello stabilimento in Val di Sangro.

La causa di tale sospensione è la necessità di fronteggiare gli effetti della complessiva situazione determinatasi a seguito dell'emergenza Covid 19.

Sevel, quindi, a dispetto delle voci che circolano, non va verso lo stop fino al 13 maggio, ha solo avviato le procedure per la cassa integrazione previste dal Governo. Si tratta di un massimo di nove settimane, ma è una possibilità di cui l'azienda potrà usufruire, se necessario, eventualmente fino al 13 maggio. Intanto lo stabilimento, come già annunciato dagli stessi vertici, resterà chiuso fino al 23 marzo prossimo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi