Lega: "L’ospedale di Atessa non è un presidio territoriale" - "Ospedale di area disagiata, questa la proposta fatta al ministero della Salute"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Atessa   Attualità 19/03

Lega: "L’ospedale di Atessa non è un presidio territoriale"

"Ospedale di area disagiata, questa la proposta fatta al ministero della Salute"

"L’incremento della curva epidemica in tutta Italia e anche in Abruzzo, ha portato la direzione generale alla valutazione di eventuali interventi riguardo le singole strutture sanitarie per prepararsi ad affrontare nel modo migliore l’emergenza. L’ospedale di Atessa non è un presidio territoriale. Al ministero della Salute è stata comunicata la proposta per il presidio come 'ospedale di area disagiata' con attivo il servizio di pronto soccorso per la relativa gestione dell’emergenza", questo il commento degli assessori regionali Nicola Campitelli e Nicoletta Verì, e dei consiglieri Manuele Marcovecchio, Sabrina Bocchino e Fabrizio Montepara, in riferimento alla riorganizzazione dell'offerta ospedaliera della ASL provinciale in seguito all'emergenza coronavirus.

Gli esponenti della Lega ribadiscono l’impegno della Regione Abruzzo a ripristinare tutti i servizi e reparti momentaneamente spostati, non appena le condizioni generali lo permetteranno.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi