Coronavirus, 60 aziende del settore auto donano tute e mascherine agli ospedali - L’iniziativa del Polo automotive: "Decisione unanime e fortemente voluta"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Coronavirus, 60 aziende del settore auto donano tute e mascherine agli ospedali

L’iniziativa del Polo automotive: "Decisione unanime e fortemente voluta"

Zona industriale della Val di SangroL'intero sistema dell'Automotive dell'Abruzzo, con sede a Santa Maria Imbaro e 60 aziende aderenti, si mobilita contro il coronavirus e dona alle strutture sanitarie dell'Abruzzo, camici, tute e mascherine a sostegno della lotta al Covid-19.

I primi due player a farlo sono stati Sevel e Honda. Nel corso di una riunione via Skype il cda di IAM - Polo Automotive ha deliberato un'erogazione libera e volontaria da parte delle aziende. I soci del Consorzio potranno dare il loro contributo e il ricavato sarà interamente donato alla Regione Abruzzo. "Una decisione unanime e fortemente voluta - ha sottolineato il presidente del Polo Automotive, Giuseppe Ranalli - per fronteggiare l'emergenza sanitaria che stiamo affrontando".

Rispetto alle strutture produttive, le aziende automotive si sono impegnate a rispettare tutti i protocolli di sicurezza, per garantire la sicurezza dei lavoratori in tutte le situazioni in cui non è possibile fermare la produzione. (ANSA)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi