Ruba un’auto ad Ancona e fugge in A14: 30enne arrestato dalla polizia - Questa notte l’inseguimento in autostrada
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Ruba un’auto ad Ancona e fugge in A14: 30enne arrestato dalla polizia

Questa notte l’inseguimento in autostrada

Aveva rubato un'auto ad Ancona e si stava dirigendo verso sud in autostrada quando è stato inseguito e fermato dalla polizia stradale. Erano le 4 di questa notte quando, nel territorio di Lanciano, gli agenti della sottosezione di polizia stradale di Vasto Sud, coordinati dal vice ispettore Luca Di Paolo, hanno intercettato una Citroen C3, di nuova immatricolazione, che procedeva a velocità sostenuta verso sud.

Con il sistema di rilevamento targhe hanno verificato che si trattava di un'auto rubata e, dopo aver allertato la squadra di polizia giudiziaria di Vasto Sud, hanno avviato l'inseguimento che, dopo pochi chilometri, ha permesso loro di fermare il veicolo all'altezza del casello di Val di Sangro e bloccare il conducente, un 30enne residente a Cerignola (Foggia). L'uomo è stato arrestato e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria di Lanciano che ha ritenuto di procedere con il giudizio per direttisima. 

Continueranno i controlli della polizia disposti dal dirigente provinciale della polizia stradale, vice questore aggiunto Fabio Polichetti, per contrastare "i furti nazionali ed internazionali di veicoli che, transitando in A14, hanno come destinazione finale i mercati della vicina Puglia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi