Escavatore e camion con rimorchio rubati in fuga sulla Via Verde, ingenti i danni - La polizia stradale ha recuperato i mezzi pesanti
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Fossacesia   Cronaca 19/02

Escavatore e camion con rimorchio rubati in fuga sulla Via Verde, ingenti i danni

La polizia stradale ha recuperato i mezzi pesanti

Scene da film d'azione sulla pista ciclabile della Via Verde: ladro in fuga a folle velocità con un camion e un rimorchio con tanto di escavatore. È successo stamattina alle 5.40 in territorio di Fossacesia. I mezzi pesanti, appartenenti a due ditte differenti, sono stati rubati in un cantiere delle Ferrovie dello Stato e recuperati, dopo un inseguimento, dagli agenti della polizia stradale di Lanciano che raccontano quanto accaduto:

"Alle ore 5.40 odierne una nostra pattuglia dava l’alt a un complesso veicolare commerciale, autocarro più carrellone trasportante un grosso escavatore. Il conducente, invece di fermarsi, si dava alla fuga imboccando, con il grosso veicolo, la pista ciclabile a folle velocità. Durante la fuga abbatteva tutte le transenne poste in corrispondenza degli attraversamenti della pista ponendo in serio pericolo l’incolumità di chiunque si fosse trovato ad attraversarla sia a piedi che in auto".

"Dopo un lungo inseguimento, il conducente arrestava il veicolo dandosi alla fuga nelle campagne adiacenti. Nonostante attente ricerche, approfittando delle ore notturne, è riuscito a far perdere le proprie tracce. Il complesso veicolare Iveco più semirimorchio sono risultati rubati durante la notte alla ditta Sicurbau mentre l’escavatore (100mila euro di valore commerciale) alla Se.Gi spa. Entrambi sono stati rubati a Ortona all’interno di un cantiere lavori per il consolidamento delle gallerie delle Ferrovie dello Stato".

"Sul posto è intervenuta la polizia scientifica del locale commissariato che effettuava dei rilievi dattiloscopici finalizzati all’identificazione degli autori del reato. Ingenti i danni alle strutture pubbliche della pista ciclabile. Continuano le indagini della polizia stradale di Chieti per rintracciare l’autore del furto".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi