Sevel, ancora uno stop produttivo sabato 2 novembre - Fim Cisl non avvisata: "Notizia tenuta segreta solo agli attori che non piacciono"
 
Atessa   Attualità 30/10

Sevel, ancora uno stop produttivo sabato 2 novembre

Fim Cisl non avvisata: "Notizia tenuta segreta solo agli attori che non piacciono"

“È stato comunicato nella giornata di ieri, ai soli componenti del comitato esecutivo di Uilm e Fismic la sospensione dell’attività produttiva per la giornata del giorno 2 novembre”. Così la Fim Cisl, primo sindacato all’interno dello stabilimento Sevel di Atessa, riporta quanto accaduto, non essendo stato convocato alcun tavolo per comunicare la decisione della chiusura.

“Notizia tenuta segreta ai soli attori che non piacciono all’azienda. - dice la Rsa Fim Cisl in una nota - Abbiamo letto di un commento del segretario del Fismic, che afferma inorgoglito come, senza la Fim, i sindacati “partecipativi” riescano ad ottenere vantaggi. La domanda sorge spontanea - prosegue la nota - per chi? Lavoratori o altri interessi?”.

E la Fim Cisl si chiede cosa ne pensano i lavoratori del turno di notte, dopo la comunicazione contestuale dello straordinario del 10 novembre.

“Il turno di notte - si legge ancora nella nota - continua a subire ricatti da parte aziendale e dai ‘sindacalisti’ che non si mettono i guanti, il cui modo viscido di fare politica aziendale si riduce semplicemente a spostare i lavoratori, con il beneplacito consenso di alcune figure aziendali. Ormai si è chiaramente compresa la motivazione della resistenza a non toccare il terzo turno volontario, troppo comodo, sia per l’azienda che per questi presunti ‘sindacalisti’. La Rsa Fim Cisl, - chiude la nota - con umiltà e correttezza, continuerà a denunciare questo genere di comportamenti a dir poco scorretti, nel reale interesse dei lavoratori”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi