Riaperto il tratto della SP 164 Gamberale - Palena - Era interdetto al traffico da 4 anni
CHIUDI [X]
 

Riaperto il tratto della SP 164 Gamberale - Palena

Era interdetto al traffico da 4 anni

Si è svolta ieri la cerimonia di riapertura del tratto stradale Gamberale - Palena della SP 164, interdetto al traffico da circa 4 anni, a causa di frane e smottamenti che avevano gravemente danneggiato la carreggiata. Presenti il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, il vice presidente Arturo Scopino, i sindaci dei Comuni di Gamberale, Maurizio Bucci, di Palena, Claudio D’Emilio, il vice sindaco di Quadri, Antonio Pacella.

Il sindaco di Pizzoferrato, Palmerino Fagnilli, era impegnato per la contemporanea manifestazione dedicata al maggiore, Lionel Wigram, e dell’eccidio del 1944. Era presente l’ex presidente della Provincia Antonio Tamburrino che, con il suo impegno, riuscì ad avere il finanziamento regionale. La cerimonia si è svolta al bivio tra Gamberale e Pizzoferrato alle ore 11.

L’importo dell’intervento è stato di 446.299 euro al fine di consentire la riapertura al traffico del tratto stradale: per il consolidamento del corpo stradale franato e il transito è consentito a una velocità massima di 50 km/h. 

“La chiusura del tratto, compreso tra le strade provinciali 164 e 166, arterie vitali per i comuni del Medio Sangro, strategico poiché consente di raggiungere in breve tempo l’Altopiano delle Cinquemiglia, Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo, note località sciistiche, nei quattro anni ha causato davvero molti disagi allo sviluppo turistico del territorio ed ai lavoratori che ne usufruivano quotidianamente, poiché strada di riferimento per quella zona – sottolinea il presidente della Provincia – ma oggi, dopo quattro anni, siamo riusciti a portare a termine i lavori e a mettere in sicurezza questo tratto stradale - Seppur con le scarse risorse economiche e i limiti imposti dalla finanza pubblica ". 

"La riapertura del tratto Gamberale - Palena è un risultato importante - afferma dal canto suo il vice presidente, Arturo Scopino - Abbiamo fatto interventi puntuali su circa tre frane principali  e ventisette cedimenti della carreggiata, e siamo consapevoli che c'è ancora molto da fare per ottimizzare la viabilità in quel tratto stradale. Infatti nell’ambito dell’intervento finanziato dalla Regione con risorse Masterplan, l’anno prossimo saranno eseguiti ulteriori lavori per 280mila. Ad ogni modo oggi la strada è in sicurezza e i cittadini ne possono nuovamente usufruire”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi