Fossacesia, due bandi per servizio civile - 10 posti per "Il Bello di Esserci" e "Network Culturale"
CHIUDI [X]
 

Fossacesia, due bandi per servizio civile

10 posti per "Il Bello di Esserci" e "Network Culturale"

Si intitolano ‘Il Bello di Esserci’ e ‘Network Culturale’ i due progetti che il settore Politiche Sociali del Comune di Fossacesia ha rivolto ai giovani dai 18 ai 28 anni che vogliono diventare operatori volontari di servizio civile e che si realizzeranno tra il 2019 e il 2020.

Si tratta di due programmi, il primo rivolto all’area di servizio ed assistenza, il secondo per il settore d’intervento per l’educazione e promozione culturale, del turismo sostenibile e dello sport, che rientrano nel bando del Servizio Civile universale, recentemente pubblicato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili, della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Per il progetto ‘Il Bello di Esserci’, sono previsti 6 volontari, per il ‘Network Culturale’, 4 posti: la durata del servizio è di 12 mesi. Gli interessati potranno fare domanda entro le ore 14 di giovedì 10 ottobre 2019. Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Nella sezione "Selezione volontari SC" ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando. Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità: i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

“Anche quest’anno, grazie al lavoro del Servizio Politiche Sociali guidato dall’assessore Maria Angela Galante, la nostra Amministrazione ha dimostrato quanta attenzione rivolgiamo ai giovani – ha dichiarato il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio -. I nuovi due progetti, che prevedono l’impiego di 10 volontari, significa metterli nella condizione di fare un’esperienza formativa di notevole peso e un modo per mettersi in gioco, affacciandosi al mondo del lavoro”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi