E’ il sindaco Pino Finamore il nuovo presidente dell’Associazione Cuochi Valle del Sangro - Rinnovato il direttivo dell’associazione nata nel 1978

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

E’ il sindaco Pino Finamore il nuovo presidente dell’Associazione Cuochi Valle del Sangro

Rinnovato il direttivo dell’associazione nata nel 1978

E’ il sindaco Pino Finamore, cuoco professionista, il nuovo presidente dell’Associazione Cuochi Valle di Sangro che ha appena eletto il direttivo così composto: presidente Pino Finamore, vicepresidenti Cosmo Denis Ladisa e Domenico Di Nucci, segretari Valentino Di Renzo e Giuseppe Liberatore, consiglieri Mario Salvatore, Ernesto Cinalli, Ivano Pallotta, Francesca Bozzelli, Maria Morabito, Miriam D’Angelo, Rosalba Marte, Santino Strizzi, Stefano De Iuliis e Marco Di Santo.

Il rinnovo del consiglio direttivo dell’A.C.V.S. si è tenuto in occasione della cena di tesseramento 2019, l’annuale appuntamento di gala che quest’anno ha visto la partecipazione di soci, di cuochi noti del Chietino e di molti ospiti e autorità locali.

“Sono davvero felice e soddisfatto di questo nuovo incarico che nasce da una tradizione familiare che mi è stata tramandata nel corso degli anni – spiega il neo presidente Giuseppe Finamore – mio padre, infatti, in qualità di cuoco, ha militato per anni nella stessa associazione, della quale è stato anche vicepresidente”.

“Come sindaco – aggiunge – sono onorato che a Villa Santa Maria abbia sede un’associazione così importante che, insieme all’Istituto alberghiero, tiene alto il nome del paese in tutto il mondo. La collaborazione tra le due realtà è ormai consolidata e si traduce in prestigiose iniziative dedicate all’eccellenza gastronomica che si tengono nei periodi in cui il nostro comune è più affollato, soprattutto da turisti”.

L’Associazione Cuochi Valle del Sangro nasce ufficialmente nel 1978 con la costituzione a Villa Santa Maria dell’A.R.C.A. (Associazione Regionale Cuochi d’Abruzzo) con giurisdizione su tutte e quattro le province e aggregata all’organismo nazionale ufficiale della F.I.C. (Federazione Italiana Cuochi). 

Ma le origini storiche dei primi movimenti di aggregazione tra cuochi sul territorio sono molto più lontane e risalgono alla vigilia del Primo Conflitto Mondiale, quando, grazie all’intuizione del maestro Luigi Pavia e di alcuni suoi stretti collaboratori come Nicola Spaventa, nasce nel 1914 il S.A.C.I.A., il Sindacato d’Arte Culinaria e Impiegati d’Albergo. 

Era una sorta di società di “mutuo soccorso” che aveva la prerogativa di andare incontro alle necessità occupazionali dei soci, appartenenti tutti alla categoria dei cuochi e del personale d’albergo in genere. Fungeva da centro di smistamento delle offerte lavorative che arrivavano in sede, sia col rito ufficiale che con l’interessamento dei diversi iscritti. Ed è nello stesso periodo che comincia a farsi forte tra i cuochi il culto per San Francesco Caracciolo che diventa sempre più il riferimento spirituale dell’intera categoria. 

Oggi l’Associazione Cuochi Valle del Sangro conta 106 soci e ne fanno parte molti chef di prestigio di tutta la provincia di Chieti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi