CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Orsogna   Eventi 03/11/2018

Centenario dell’Impresa di Pola al teatro di Orsogna

L’affondamento della Viribus Unitis raccontata dalla figlia di Raffaele Paolucci

Fu l’ultima azione militare italiana di rilievo della Prima guerra mondiale e oggi diventa una storia teatrale. “L’affondamento della Viribus Unitis”, nave della marina austriaca colata a picco nel porto di Pola cento anni fa, l’1 novembre 1918, per mano degli ufficiali Raffaele Paolucci, originario di Orsogna, e Raffaele Rossetti.

Domani, domenica 4 novembre 2018, alle ore 21, il Teatro comunale “Camillo De Nardis” di Orsogna ospiterà una “storia per testi, immagini e tamburo, nel racconto dei protagonisti” a cura di Ippolita Paolucci, figlia del tenente medico e chirurgo che fu anche vice presidente della Camera dei Deputati, senatore e medico di Papa Pio XII.

L’evento dedicato all’Impresa di Pola si svolge in collaborazione con l’associazione Teatro di Plinio, con le voci narranti di Mattia D’Alleva e Tommaso Bucci e, al tamburo, Antonio Saraceni.

Interverranno, insieme al sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara, l’autrice Ippolita Paolucci e lo storico Alberto Gradin. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Orsogna, dell’associazione Amici di Bocca del Serchio e rientra nel calendario delle celebrazioni per il centenario della Prima guerra mondiale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi