Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Torricella Peligna   Cronaca 01/08/2018

Doppia notte bianca di Torricella, 5 denunciati per rissa

I giovani, ubriachi, si sono scontrati prima in un locale e poi in strada

Sono per ora cinque i giovani finiti nei guai per la rissa avvenuta, nei pressi di un bar, alle prime ore di domenica mattina in centro a Torricella Peligna al termine della doppia notte bianca.

Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 19 ed 30 anni, due di Casoli e tre di Sant’Eusanio del Sangro, i quali sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Lanciano per rissa. Il tafferuglio si è scatenato per futili motivi ed ha coinvolto un gruppo composto da una decina di persone. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri delle stazioni di Torricella Peligna e Casoli, impegnati nei servizi di vigilanza predisposti dal Comando Compagnia di Lanciano, diretto dal capitano Vincenzo Orlando, sarebbe stato uno sfottò la miccia che avrebbe portato due gruppi di ragazzi a fronteggiarsi, prima all’interno di un locale e successivamente all’esterno, sotto gli occhi di numerose persone che stavano lasciando la notte bianca.

I militari, attraverso gli elementi e le immediate testimonianze raccolte, hanno accertato che i ragazzi, verosimilmente dopo aver abusato di sostanze alcoliche, sono venuti alle mani per futili motivi riportando delle lesioni di lieve entità per le quali nessuno ha fatto ricorso a cure mediche. Le indagini sull’episodio sono ancora in corso e potrebbero portare anche ad ulteriori denunce. Il deferimento segue, in rapida successione, all’arresto della notte precedente, quando a finire in manette è stato un giovane di Tornareccio che, sempre durante una lite per futili motivi, ha aggredito i Carabinieri intervenuti per bloccarlo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi