Pescatori di frodo in fuga sulle rive del Sangro abbandonano 500 metri di reti - In azione l’Arci Pesca Fisa
Timeout- Il confronto tra Bosco e D'Elisa sulla scuola CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fossacesia   Cronaca 27/05/2018

Pescatori di frodo in fuga sulle rive del Sangro abbandonano 500 metri di reti

In azione l’Arci Pesca Fisa

Pescatori di frodo in fuga lungo le rive del fiume Sangro a Fossacesia. Ieri gli agenti ittici ambientali dell'Arci Pesca Fisa hanno pizzicato due bracconieri che stavano pescando con una rete sotto il ponte della ferrovia. Vistosi scoperti dalla pattuglia, i due si sono dati alla fuga lungo le rive aiutati dalla fitta vegetazione. Le reti, oltre 500 metri, sono state sequestrate.

"Per questi continui episodi, l'Arci Pesca Fisa in data 8 maggio, ha presentato richiesta di un incontro urgente con la Regione Abruzzo e le varie forze di polizia per discutere e trovare una soluzione a questa piaga del bracconaggio. Ad oggi, nessuno ha risposto e nel frattempo continuano le razzie" commenta il presidente provinciale dell'associazione Giuseppe Zappetti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi