Ancora eternit abbandonato nell’area del Sangro: 30 lastre tra i boschi di Paglieta - La denuncia dell’Arci Pesca

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Paglieta   Ambiente 26/04/2018

Ancora eternit abbandonato nell’area del Sangro: 30 lastre tra i boschi di Paglieta

La denuncia dell’Arci Pesca

L'eternit rinvenutoAncora una volta la vegetazione trattata come una discarica. Gli agenti ittico ambientali dell'Arci Pesca Fisa provinciale hanno rinvenuto una 30ina di lastre di eternit in territorio di Paglieta in località "Piano la Barca" non molto lontano dal fiume Sangro.

La discarica abusiva, come spiegato dall'associazione consiste in un "importante quantitativo di onduline eternit in stato di degrado (circa 30 lastre), dal lato opoosto del deposito, una scarpata contenente un numero imprecisato di onduline in apparente buono stato. Si ritiene opportuno, prima della necessaria bonifica, mettere in sicurezza la zona, in quanto trattasi di eternit in pessimo stato di conservazione e quindi materiale che rilascia spontaneamente fibre leggerissime microscopiche che oltre a condaminare le coltivazioni vicine vengono inalate delle vie aeree con conseguenze gravissime per la salute umana".

Il presidente dell'associazione, Giuseppe Zappetti, ha provveduto a segnalare il rinvenimento del pericoloso materiale al primo cittadino Nicola Scaricaciottoli chiedendo, quindi, la messa in sicurezza della zona.

Solo qualche settimana fa è tornato a galla il problema delle lastre sulle rive dello stesso fiume in territorio di Lanciano segnalato addirittura la scorsa estate, senza successo [LEGGI]. 
La scoperta di discariche abusive di discariche di eternit è frequente. Ditte che eseguono lavori edili, ma anche privati cittadini che vogliono disfarsi velocemente dell'ingombrante carico hanno vita facile potendo agire con l'esiguità dei controlli.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi