Tutto pronto per la quinta edizione di Perano Borgo DiVino - Vino novello, cibi tradizionali e musica folk nell’ultimo weekend di ottobre

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Perano   Eventi 20/10/2017

Tutto pronto per la quinta edizione di Perano Borgo DiVino

Vino novello, cibi tradizionali e musica folk nell’ultimo weekend di ottobre

Torna “Perano Borgo diVino”, il percorso enogastronomico con degustazione di piatti tipici locali, vino novello e galà dei grandi vini d’Abruzzo. Il 30 e 31 ottobre e 1 novembre il borgo autentico abruzzese ospiterà tre giorni interamente dedicati al buon cibo, alle tradizioni e al divertimento: lu “pene scafenesche” (pane schiavonesco), “pizze e foje”, “sagne e fasciuole”, “ciffe e ciaffe”, “pallotte casce e ove” sono soltanto alcuni dei piatti da poter assaggiare alla quinta edizione dell’evento organizzato dall’associazione Perano Borgo diVino con il patrocinio del Comune e la collaborazione delle varie realtà associative del paese.
Protagonista indiscusso della manifestazione è il vino; ad accompagnare le pietanze infatti ci saranno sia i vini novelli delle cantine locali sia i migliori vini d'Abruzzo.

Il cibo e la cultura per una vita migliore – così commenta l’iniziativa il sindaco Gianni Bellisario. “Il comune di Perano – aggiunge - anche con questa manifestazione volta alla riscoperta e alla promozione delle tipicità, organizzata e sostenuta da tutta la comunità, conferma la sua identità di Borgo Autentico d’Italia nel cuore produttivo della Val di Sangro”.

Ed è proprio il binomio cibo e cultura il motore dell’evento che rappresenta il tentativo di coniugare la più schietta tradizione culinaria regionale e locale con le richieste da parte di un pubblico sempre più numeroso di appassionati ed esperti che sceglie un’alimentazione sana ed equilibrata. La cucina tradizionale, secondo gli organizzatori, è uno dei pochi saperi del mondo contadino che è riuscito a sopravvivere nonostante l’omologazione imposta dalla cultura contemporanea e può rappresentare oggi una delle tante strade di evasione e di ricostruzione di un’identità.

Musiche, canti e balli popolari abruzzesi accompagneranno l’iniziativa con gli Svalvolati, i Caferza  e lu Sole Allavate il 30 ottobre, li Straccapiazz, gli Svalvolati e i Lupi della Majella il 31 ottobre, i Vivofolk, i Sunatour e i Giovani del Folk il 1 novembre. L’evento inizierà alle 19 in tutte e tre le serate.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi