Atessa   Attualità 05/10/2017

La Sevel è e resterà uno stabilimento italofrancese

Marchionne prosegue con la joint-venture con PSA e rinuncia alla call

Lo stabilimento Sevel di Atessa è e continuerà ad essere italo-francese. Lo fa sapere la Rsa Fim Cisl che accoglie la notizia della prosecuzione della joint-venture tra gruppo FCA di Marchionne e PSA (Peugeot-Citroen) tirando un sospiro di sollievo.

Nella scorsa primavera c’era stata preoccupazione quando Marchionne aveva affermato di voler attuare l’opzione call entro il mese di settembre.

“Accogliamo positivamente la decisione odierna - afferma la Rsa Fim Cisl - perché pensiamo che questo significhi dare una prospettiva certa al territorio e ai lavoratori attualmente impiegati, che possa offrire riscontri positivi in termini occupazionali e pertanto chiede da subito l’apertura di un tavolo al fine di analizzare la produzione dell’anno in corso e le prospettive future”.

 

 

 

 

 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi