Dipendenti Sevel volontari per pulire la Lecceta di Torino di Sangro - Giornata di volontariato attivo a chiudere la stagione estiva della Riserva
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Torino di Sangro   Ambiente 28/09/2017

Dipendenti Sevel volontari per pulire la Lecceta di Torino di Sangro

Giornata di volontariato attivo a chiudere la stagione estiva della Riserva

Anche quest’anno, a chiusura degli appuntamenti estivi, si è svolta la giornata di volontariato attivo all’interno della Riserva Naturale Regionale “Lecceta di Torino di Sangro” per rimuovere i rifiuti abbandonati ai margini della strada provinciale e nelle aree in prossimità della foce del Sangro.

Grazie alla collaborazione attivata tra la Sevel di Atessa, con l’Istituto Abruzzese per le Aree Protette e la Cooperativa Terracoste l’evento di pulizia della Lecceta è stato il primo momento di coinvolgimento attivo di un nutrito gruppo di dipendenti dell’azienda del Ducato, insieme a familiari e amici, dopo l’incontro di sensibilizzazione che si è svolto settimana scorsa all’interno dello stabilimento in Val di Sangro.

“Abbiamo rimosso una quantità incredibile di rifiuti – esordisce il direttore della Riserva, Andrea Rosario Natale – l’inciviltà e la mancanza di rispetto verso i beni comuni e la natura sono inqualificabili. Sinceramente è incomprensibile e sconvolgente come ancora oggi nel 2017, nonostante tutte le possibilità offerte dai sistemi di raccolta porta a porta, gli sforzi di molti Comuni e l’impegno di molti onesti cittadini, permangano – continua Natale - persone così meschine da continuare in questi abbandoni lungo le strade e in luoghi così belli, a danno della natura e poiché purtroppo lo smaltimento e la rimozione hanno costi che gravano sui Comuni sui cittadini contribuenti. Noi continuiamo nella nostra azione di formazione e sensibilizzazione, anche come giornate come queste, per far crescere la consapevolezza della Comunità e in tal senso è importantissima la collaborazione iniziata con Sevel che ci auguriamo di estendere anche ad altre tematiche e aree protette a noi vicine”.

“E’ necessario - aggiunge il sindaco di Torino di Sangro, Silvana Priori – un salto culturale e una sinergia maggiore di tutti gli Enti coinvolti nel fenomeno e soprattutto un maggior controllo sociale che arrivi alla denuncia e alla tutela attiva del territorio. Ringrazio tutti i dipendenti Sevel che hanno deciso di passare la loro domenica a darci una mano insieme ai loro famigliari e amici – continua il sindaco – il loro impegno, con il supporto di Ecolan, della Cooperativa Terracoste e della Protezione Civile Comunale, ci ha permesso di rimuovere diversi quintali di rifiuti di ogni genere, liberando la natura da questo peso. Un altro ringraziamento sentito vanno all’Istituto Abruzzese per le Aree Protette, al Responsabile EHS, Martin Oviedo e all'Environment Specialist, Fabio Violante che hanno scelto insieme come teatro del loro impegno la nostra bellissima Lecceta. Citando Donato Iezzi – conclude il sindaco - ricordo il motto della nostra Riserva che dovrebbe guidare tutti: rispettare l’Ambiente è rispettare se stessi”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi