Carichi di lavoro eccessivi, l’USB dichiara sciopero in Sevel - Saranno interessati dallo stop i turni di venerdì 12 e sabato 13 maggio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Atessa   Attualità 11/05/2017

Carichi di lavoro eccessivi,
l’USB dichiara sciopero in Sevel

Saranno interessati dallo stop i turni di venerdì 12 e sabato 13 maggio

Continua la protesta dei lavoratori dell’USB (Unione sindacale di base) per i carichi di lavoro in Sevel, ritenuti eccessivi.

“Invece di porre rimedio ai tanti problemi che stanno distruggendo fisicamente i lavoratori, - si legge in una nota dell’USB - ovvero postazioni fuori tempo ciclo e mix mai rispettati, linee che vengono aumentate in alcune fasi della giornata per recuperare piccole perdite produttive, postazioni che dovrebbero avere limitazioni per i rischi a cui vengono sottoposti i lavoratori ed inspiegabilmente risultano esenti da tutto ciò, il sistema EUAS applicato male e furbescamente, si persevera nell’incrementare il numero di macchine prodotte a parità di numero di lavoratori. Tutto accade nel silenzio dei firmatari di contratto - prosegue la nota - che si nascondono dietro la scusa che cercano di risolvere i problemi nelle varie commissioni, dimostratesi fallimentari, che ormai è chiaro a tutti che servono solo come 'specchietto per le allodole' all’azienda la quale abbisogna di dimostrare all’esterno che ci sono tutti i meccanismi di controllo e tutela a disposizione dei lavoratori".

Per questo motivo l’USB dichiara sciopero per domani, venerdì 12 maggio, dalle 9.15 alle 17.45 e nel turno di sabato 13 maggio dall’1.30 alle 3.30. “Tutto questo non si può accettare in silenzio e i lavoratori devono prendere coscienza che il meccanismo non si interromperà mai e solo la lotta può farlo”, conclude la nota.

 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi