Tragico schianto moto-auto, perde la vita un 23enne - L’incidente in moto nella prima serata a Torino di Sangro

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Torino di Sangro   Cronaca 28/03/2016

Tragico schianto moto-auto,
perde la vita un 23enne

L’incidente in moto nella prima serata a Torino di Sangro

La moto sulla quale viaggiava il 23enneTermina tragicamente il lunedì di Pasqua. Un ragazzo di 23 anni, Antonio Fabrizio, è morto in un incidente con la propria motocicletta in territorio di Torino di Sangro in prima serata.

Il giovane viaggiava in sella a una Ducati Monster con una sedicenne seduta dietro di lui quando, in direzione Paglieta, per cause al vaglio degli inquirenti, si è scontrato con una Renault Clio che viaggiava nella direzione opposta; la moto si è impennata ricadendo su una Fiat 600 che si trovava più avanti.

Entrambi i ragazzi indossavano il casco integrale.
L'incidente è avvenuto in località Le Morge sulla strada provinciale ex Adriatica III.

La giovane di 16 anni, di Ortonaè stata trasportata all'ospedale Santo Spirito di Pescara, dove è in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita; ricoverato in ospedale a Vasto l'uomo alla guida della Clio insieme alla moglie, che sedeva al suo fianco.

Antonio FabrizioAnche il corpo del giovane è stato trasferito al San Pio, dove è a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'eventuale autopsia. 

La strada è rimasta bloccata durante le operazioni di soccorso e di rimozione dei veicoli; sul luogo dell'incidente hanno operato il 118, i vigili del fuoco di Lanciano, i carabinieri di Torino di Sangro e i loro colleghi del radiomobile di Ortona, che dovranno ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Sgomento nel piccolo comune, dove il 23enne era molto conosciuto ed era volontario nel locale gruppo di protezione civile.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi