Giovedì l’ex parlamentare afgana Malalai Joya a Torino Di Sangro - Relatrice in un convegno contro la violenza
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Torino di Sangro   Eventi 27/11/2013

Giovedì l’ex parlamentare afgana
Malalai Joya a Torino Di Sangro

Relatrice in un convegno contro la violenza

Malalai JoyaGiovedì 28 novembre 2013, alle ore 17.00 a Torino di Sangro, presso la  sala polivalente “D. Priori, in via Alfonso Priori, è in programma il convegno contro la violenza di genere.

L’evento è organizzato dal sindaco Silvana Priori, con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Telefono Rosa. Tema del convegno, “Le donne, un filo che unisce mondi e culture diverse”, con la partecipazione di Malalai Joya ex parlamentare afgana, che ha avuto il coraggio di alzare la voce.

La sua lotta contro i signori della guerra e l’oppressione delle donne afgane. Relatrice sarà Marisa Paolucci autrice del libro “Tre donne una sfida”, una brillante occasione per parlare della violenza di genere con una donna, la Malalai, che lotta a mani nude contro i signori della guerra afgana per affermare i diritti, e con gli operatori del settore che si occupano quotidianamente di violenza.

Saranno presenti i dirigenti scolastici, le associazioni antiviolenza, i centri di ascolto. La violenza di genere affonda le sue radici in fattori culturali e non conosce confini, 126 morti nel 2012 secondo i dati Istat, nel solo 2012 ragazze e signore vittime di violenza fisica sono state quasi 4 milioni.

Cinque milioni sarebbero state invece le donne vittime di abusi sessuali. 126, infine, le vittime di omicidio. Dati allarmanti soprattutto se si considera che la maggior parte di signore e ragazze non sporge una regolare querela per denunciare quanto subito (in particolare nei casi di violenza sessuale) e se si considera altresì che l’omicidio costituisce spesso l’estrema conseguenza di forme di violenza perpetuata per anni.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi