Scomparso da casa il 2 luglio ritrovato morto in un burrone - La vittima un 41enne di lanciano
 
Atessa   Cronaca 02/08/2013

Scomparso da casa il 2 luglio
ritrovato morto in un burrone

La vittima un 41enne di lanciano

CarabinieriIl cadavere di un uomo di 41 anni, che dallo scorso 2 Luglio si era allontanato dalla sua abitazione di Lanciano facendo perdere le sue tracce, è stato ritrovato, questa mattina, in località Montelapiano (CH) dai Carabinieri della Compagnia di Atessa e dal personale della Protezione Civile. A denunciare la scomparsa dell’uomo, sofferente di problemi psichici, erano stati i suoi familiari che avevano sporto denuncia presso il Commissariato di Lanciano.

Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato in un burrone di circa 300 metri, in una zona impervia e difficile da raggiungere. Alle ricerche, avviate fin dalle prime luci dell’alba di oggi, hanno partecipato 40 uomini con l’ausilio di unità cinofile dell’Arma dei Carabinieri e della Protezione Civile.

La svolta nelle indagini è avvenuta ieri pomeriggio a seguito del ritrovamento dell’auto dell’uomo sulla strada provinciale 156 in prossimità del campo sportivo, da parte dei Carabinieri della Stazione di Villa Santa Maria. Le operazioni di recupero sono tutt’ora in corso a causa della struttura impervia del terreno nella zona. 

Comando Provinciale Carabinieri Chieti

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi