"Cinghiale di 130 chili contro la mia auto: sono contuso e ho perso il compleanno di mia figlia" - La testimonianza di Michele Trofino, 37 anni, di Vasto

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

"Cinghiale di 130 chili contro la mia auto: sono contuso e ho perso il compleanno di mia figlia"

La testimonianza di Michele Trofino, 37 anni, di Vasto

Torino di Sangro: l'auto danneggiata dopo l'incidente"Non ho potuto neanche festeggiare il compleanno di mia figlia", racconta rammaricato e dolorante Michele Trofino, 37 anni di Vasto. Quella di ieri sera, per lui è stata una brutta esperienza: la sua auto si è scontrata con un cinghiale che ha attraversato all'improvviso la carreggiata. "Il veterinario ha accertato che pesava 130 chili".

Il racconto - "Sono di Vasto, ma vado tutti i giorni a Torino di Sangro, dove ho un negozio di telefonia. Finito il lavoro, ieri sera mi sono rimesso in viaggio, come tutti i giorni, per tornare a casa. Percorrevo la cosiddetta strada del tratturo della Val di Sangro quando, un centinaio di metri prima dell'incrocio di località Le Morge, da un canneto è sbucato all'improvviso questo grosso cinghiale. Non ho potuto fare niente per schivarlo. Mi ha distrutto la parte anteriore della macchina e ora sono anche dolorante, oggi più di ieri, alla spalla e al collo. Oggi pomeriggio andrò al pronto soccorso per farmi visitare e curare".

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Casalbordino per i necessari rilievi. "Impaurito? Un po' sì. Ma, più che altro - racconta Michele - dispiaciuto: mi sono perso il compleanno di mia figlia. Per questo, tramite voi, vorrei farle pubblicamente gli auguri, perché le voglio un mondo di bene".

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi