Sp Lanciano-Fossacesia come una mulattiera, sindaci scrivono alla Provincia - Buche, erbacce e scarsa illuminazione: "è ora di intervenire"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Sp Lanciano-Fossacesia come una mulattiera, sindaci scrivono alla Provincia

Buche, erbacce e scarsa illuminazione: "è ora di intervenire"

“Che la Provincia di Chieti trovi al più presto soluzioni utili e definitive per scongiurare la chiusura della strada provinciale Lanciano-Fossacesia. Ormai non si può più soprassedere”. Questo è quanto si legge in una nota inviata oggi al presidente della Provincia, Mario Pupillo, da parte dei sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, Rocca San Giovanni, Giovanni Di Rito, Mozzagrogna, Tommaso Schips, e Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio.

Non è la prima volta che i primi cittadini dei quattro Comuni attraversati dalla strada provinciale scrivono alla Provincia di Chieti per denunciare le condizioni indecorose e pericolosissime in cui versa questa importante arteria. “Abbiamo letto petizioni di protesta di cittadini, ormai stanchi di dover percorrere una strada ridotta alle condizioni di una mulattiera. In qualità di sindaci dei Comuni ci sentiamo in dovere di condividere e sostenere, con tutti i mezzi a nostra disposizione, quanto denunciato dai cittadini, rappresentando la voce dei molti che quotidianamente attraversano la strada provinciale Lanciano-Fossacesia e che, oltre a sentirsi in pericolo, maturano atteggiamenti ostili nei confronti delle Istituzioni dalle quali ormai si sentono solo vessati e non più rappresentati – continuano i quattro sindaci nella loro missiva – la strada ormai non è più percorribile, ormai non si riesce neanche più ad evitarle le buche per quante ne sono”. 

Nella nota si denunciano, quindi, le condizioni disastrose in cui versa una delle strade più importanti e trafficate, soprattutto durante il periodo estivo, della provincia di Chieti: buche profonde disseminate ovunque, manto stradale totalmente sconnesso, mancanza di segnaletica e di illuminazione in alcuni incroci, prepotente presenza di vegetazione incolta che in molti tratti va ad occupare la carreggiata.

“Chiediamo il rifacimento del manto stradale, la pulizia sistematica da piante ed erbacce, il rifacimento della segnaletica, nonché la realizzazione di una rotonda che consenta un accesso sicuro ed agevole sulla provinciale da Colle Pizzuto – contrada Spoltore – accesso alla casa circondariale e Villa Romagnoli, dove la strada attualmente si presenta pericolosa sia per le pessime condizioni in cui si trova, sia per i tipi di accesso che vi sono ad oggi” – scrivono i sindaci . Le condizioni pericolose ed indecorose in cui versa la strada sono state in più occasioni oggetto di denuncia da parte degli amministratori locali che, pur comprendendo le difficoltà in cui versa la Provincia, ora non hanno più intenzione di temporeggiare e soprattutto vogliono vedere chiaro sull’esistenza o meno di soldi destinanti alla Province proprio per il rifacimento delle strade. Corre voce che i soldi per il rifacimento delle strade siano stati assegnati – conclude la lettera – ed ormai non si può più soprassedere sulla questione. La strada provinciale Lanciano-Fossacesia urge di interventi che ne ripristino il decoro, ma soprattutto la sicurezza che è un sacrosanto diritto per i nostri cittadini”.    

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi