A Perano la presentazione di "Pugni in faccia a colazione" - Daniela Paoloemilio racconta il disagio degli adolescenti
 
Perano   Eventi 06/04

A Perano la presentazione di "Pugni in faccia a colazione"

Daniela Paoloemilio racconta il disagio degli adolescenti

Si terrà domenica 8 aprile, alle ore 18, al Centro Polivalente del Comune di Perano in via San Tommaso la presentazione ufficiale di “Pugni in faccia a colazione”, il libro di Daniela Paoloemilio edito da Masciulli Edizioni.

“Storie di adolescenza estrema, storie che fanno male. Ragazzi nascosti tra tanti, ognuno con i propri problemi irrisolti. Un libro forte, un libro da leggere”, recita così la sinossi del libro di racconti dell’autrice abruzzese che, con la sua opera letteraria, ha voluto dipingere a parole uno spaccato di realtà forte e attuale.

“Questo libro nasce dall'idea di scrivere storie che raccontassero il disagio provato da ragazzi soffocati da problemi troppo grandi e troppo dolorosi – spiega Daniela Paoloemilio, autrice peraltro di poesie, con la raccolta “Segnali di vita”, di romanzi gialli e di storie d’amore -  Spesso queste persone ci passano accanto e non le vediamo, a volte addirittura interagiscono con noi e non siamo capaci di percepire la loro sofferenza. È stata appunto la volontà di provare a portare alla luce queste difficili realtà a spingermi a pubblicare le loro storie che, anche se affrontano argomenti ahimé reali, raccontano di personaggi di pura fantasia”.

All’evento, organizzato con il patrocinio del Comune di Perano, parteciperà anche l’editore Alessio Masciulli che a proposito di “Pugni in faccia a colazione” dice: “Nelle collane della nostra giovane casa editrice mancava un testo di questo calibro che con grande efficacia va ad arricchire la produzione sempre in crescita con una raccolta di storie della quale andare davvero fieri. E’ un libro forte e diretto, veloce e denso, colmo di emozioni capaci di uscire dalle pagine come una mano fantasma che stringe, accarezza e a volte di sorpresa sa scuotere al punto giusto il lettore”.

 

 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi