19enne curdo viaggia dalla Grecia alla Sevel aggrappato sotto a un tir - Il ragazzo è stato preso in custodia dalla Polizia

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Atessa   Cronaca 12/11

19enne curdo viaggia dalla Grecia alla Sevel aggrappato sotto a un tir

Il ragazzo è stato preso in custodia dalla Polizia

Foto di repertorioMigliaia di chilometri, tre giorni, aggrappato al telaio del tir. La scoperta è avvenuta ieri mattina nel piazzale della Sevel di Atessa. Un giovane curdo di 19 anni era aggrappato, ferito, sotto a un tir proveniente dalla Grecia, dove l'iraniano si è "imbarcato". In questo modo è riuscito a passare senza essere fermato i controlli sia in Grecia che al porto di Brindisi.

Sono stati subito avvertiti i carabinieri della locale stazione che sono intevenuti interrogando il ragazzo. Questo ha raccontato di aver viaggiato in quelle terribili condizioni per tutto il tempo.

Il 19enne accusava dolori a una caviglia (risultata poi slogata) e ha riportato delle lievi ustioni a una mano per la vicinanza alla marmitta. Per questo motivo è stato trasportato all'ospedale "Renzetti" di Lanciano, dove è stato medicato. Dopo le dimissioni dal nosocomio lancianese, il giovane curdo è stato affidato all'ufficio Stranieri della Polizia di Stato lancianese. 

Non è la prima volta che accade. Sono numerosi i casi simili in Italia e non solo: migranti che cercano di raggiungere l'Europa aggrappati sotto ai mezzi pesanti – a volte all'insaputa degli autotrasportatori, altre volte no – per evadere i controlli. Viaggi in condizioni terribili, questi, che non di rado terminano con la caduta e la morte sotto alle ruote del tir.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi