Fossacesia tra le 100 "Mete d’Italia" - I luoghi sono stati selezionati dall’Osservatorio delle Eccellenze italiane

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Fossacesia tra le 100 "Mete d’Italia"

I luoghi sono stati selezionati dall’Osservatorio delle Eccellenze italiane

C’è anche il comune di Fossacesia tra tra le 100 Mete d’Italia, selezionate dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane con la sovrintendenza del Comitato d’Onore, che hanno saputo distinguersi per avere messo in atto importanti azioni di solidarietà a sostegno di famiglie disagiate, anziani, disabili, bisognosi di cure, incentivando l’associazionismo e le iniziative condotte da organizzazioni no profit per favorire l’inclusione sociale e l’integrazione.

Il sindaco Enrico Di Giuseppantonio è stato invitato all’evento “100 Mete d’Italia”, che si svolgerà il prossimo 16 novembre, nei locali del Senato della Repubblica nella prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama. Con la supervisione del Comitato d’Onore, appositamente istituito e in cui figurano studiosi e personalità di spicco delle istituzioni e della cultura italiana, tra questi anche Vittorio Sgarbi, sarà assegnato il Premio “Mete d’Italia” ai 10 Comuni che si saranno contraddistinti tra i cento.

Fossacesia, inoltre, avrà due pagine dedicate nel prestigioso volume “100 Mete d’Italia” Limited Edition. 100 Mete d’Italia ha come scopo principale quello di promuovere i valori dell’italianità e di premiarne l’originalità, guidando il lettore in un cammino tra località sorprendenti, raccontandone la storia, le meraviglie dell’arte, l’originalità dello stile, la qualità dei prodotti, alimentari e non solo, il gusto per l’ospitalità, la bellezza dei luoghi e il coraggio di fare fronte alle difficoltà.

“E’ un riconoscimento che deve inorgoglire tutta la cittadinanza. - afferma Di Giuseppantonio - Il premio, infatti, rende merito agli sforzi compiuti per per il miglioramento concreto della qualità della vita della nostra città, in un’ottica di sostenibilità e di promozione turistica . E’ un premio a quelle comunità che hanno saputo sviluppare un’idea di futuro originale e autentica, senza mai perdere il contatto con le origini legate alle radici del luogo”. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi